Menu

La “mia” prima Roma-Ostia e come tutto iniziò…

  • Written by  Mauro Muroni
  • Read 3989 times
Mauro Muroni alla Roma Ostia 2014 Mauro Muroni alla Roma Ostia 2014

Quella mattina il mio amico Nino accompagnò da me per una prima visita un suo amico, mi raccomando il mio amico maratoneta!! Oltre a essere un maratoneta era il presidente di una società di atletica.

di Mauro Muroni

Ed io che mi sentivo un runner solo perché riuscivo a fare il giro completo di Villa Ada (allora non abitavo ancora a Ostia) gli feci una domanda: ma uno come me potrebbe correre la Roma Ostia??! Lo so, a volte mi piace esagerare.

La risposta fu: quanti km riesci a correre?

Orgoglioso gli risposi: eh, anche 5 km, tutto il giro di Villa Ada!!!

Ecco, allora comincia a fare 2 giri di Villa Ada!

E tutto finì così , ma in realtà il mio interesse alla mezza era pari a quello per il golf o per il cricket, cioè zero.

Il nuovo paziente all'appuntamento successivo si presentò con un programma di 4 mesi di allenamento spalmato su 3 giorni a settimana.

Era novembre. La Roma Ostia si correva a marzo.

Ero senza parole, in fondo io scherzavo e la pallavolo era ancora il mio sport.

I discorsi sulla corsa diventavano gli argomenti delle nostre sedute, dei suoi denti si parlava sempre di meno…

Il mio tempo libero cominciò' a dividersi tra gli allenamenti di pallavolo e le prime corse in solitaria. Quella strana tabella era lì che mi guardava e io volevo capire se i 10 km erano alla mia portata. Nel frattempo, visto che a Ostia ci lavoravo, cominciai a frequentare il lungomare e il gruppo di Claudio Fastelli che  una casuale navigazione su internet mi fece conoscere.

Lì conobbi un certo Lucarini che parlava della maratona di New York, mentre lo ascoltavo la mia testa cominciava a viaggiare. Stavo entrando in una fase di non ritorno.

Nel frattempo, mentre io arrancavo scoraggiato, Federico Crescenzi era ormai diventato un puntino colorato a una distanza siderale da me. I giorni passavano e le sgroppate sul lungomare erano diventate un appuntamento fisso. I dubbi sulla mezza erano ancora troppi, soprattutto il pensiero era: ma se uno si inchioda al 14 km come fa a tornare indietro o a arrivare al traguardo??

Ma la 40ma Roma Ostia 2014 era arrivata. Il tempo dava pioggia. Che sfiga!

Per non farmi fregare partì col pantalone lungo e un giubbino addosso: ero pronto!

Partenza! Per fortuna con 2 facce amiche conosciute sul lungomare! Obiettivo minimo arrivare, quello massimo chiudere entro le 2 ore.

Il primo pensiero: sei un incosciente la Colombo è una strada che si fa in macchina non a piedi!!

Ma il percorso rettilineo mi faceva vedere il serpentone infinito di gente che correva davanti a me, bellissimo, coloratissimo, saltellante. Non ero solo, eravamo una comunità  in festa !!!

La paura era diventata una strana euforia...

Correvo e non pensavo alla fatica. Fino a che incontro lei: la salita del Presidente!

Perché le mie gambe non girano più?? Sono quasi fermo! Non è molto lunga e la discesa successiva riprendo il ritmo gara.

Superato un dosso sento il vento che mi viene contro e per la prima volta sul percorso vedo il mare, sii e' il mare, col sole che lo rende ancora più bello!! Una immagine che non dimenticherò più.

È circa il 14mo chilometro e sono stanco ma devo arrivare.

Rivedo nella folla qualche amico e cerco di recuperare . Attraversiamo i semafori, la gente ai lati della strada diventa numerosa, la banda suona. Ne mancano 3, voglio mollare ma non posso.

Sento la fatica e questo rettilineo non finisce mai. Quando finisce? Fino a quando vedo la Rotonda di Ostia. Lo sprint finale. L'orologio che dice 1h 55'.

E penso: incredibile sei arrivato al mare a piedi. Incredibile !

di Mauro Muroni

 

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.