×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 483

Menu

Festa Sociale di fine anno 2015

È iniziata con le parole di Roberto, uno dei 4000 volontari di Emergency attivi in Italia, che raccontava con parole semplici e senza enfasi alcuna l'incredibile lavoro che Emergency porta avanti dal 1994 nelle zone di guerra e non solo e si è conclusa con i calici in alto a coronare un anno di attività di Runners for Emergency fatto di sorrisi, sacrifici, sforzi "titanici" e tanto buonumore. La nostra serata di fine anno, un'occasione per incontrarci in "borghese", noi abituati a vederci quasi esclusivamente in tuta o in canotta, pantaloncini corti e scarpe da corsa.

Le parole di Alessandro Bertani, vicepresidente di mamma Emergency, ci hanno descritto l' "extra mile" che la nostra ONG di riferimento ha posto al centro della sua attività: "oltre la cura".

Non solamente curare "tutte" le vittime di guerra, a prescindere dalla loro provenienza o appartenenza, ma, soprattutto, occuparsi del contesto, declinato in mille sfumature: che gli ospedali e i punti di primo soccorso siano "belli" e accoglienti per le vittime e per le famiglie, che si progetti il dopo che le cure siano terminate, che si progetti un dopo la presenza di Emergency, formando personale locale qualificato al quale passare la palla, che si vada "oltre" con uno sguardo di lungo periodo che tenga insieme i valori di Emergency e le necessità specifiche dei luoghi in cui opera. Altra informazione degna di nota è l'attività che Emergency, ormai dal 2007, svolge in Italia, prima a tutela dei migranti senza alcuna copertura sanitaria e poi, a seguito della crisi economica, di un numero crescente di italiani non più in grado di accedere ai servizi a pagamento del sistema sanitario nazionale: ben un italiano su sei, impressionante.
I nostri volti erano eloquenti: l'ammirazione per l'opera di Emergency, se possibile, era ulteriormente cresciuta.

 

La cena, poi, le chiacchiere, le battute e i programmi per le prossime gare, tra un fritto e la lasagna di pesce (mmmhh...), fino alla premiazione del Criterium d'autunno con sorprese per molti, ai ringraziamenti per l'impegno di tanti e alla presentazione della nuovissima iniziativa targata RfE: l'affiliazione alla Fidal e l'avvio del programma per le attività in pista, primo appuntamento sabato 19 dicembre presso lo stadio Giannattasio di Ostia, per la familiarizzazione con la pista e diverse attività di atletica, sotto la stretta e competente sorveglianza del "SupaCoach" Walter Amatore e la new entry "SmileyCoach" Alessia Zappi.

 

Un anno di attività riassunto soprattutto in questo numero:
1450,00 € raccolti per Emergency

da un gruppo di pazze e pazzi che passano il loro tempo libero a farsi scoppiare il cuore in magliettina e pantaloncini per sentirsi vivi e aiutare altri a continuare a vivere.

 

**LA FOTOGALLERY DELLA SERATA**

Grazie a tutti.
Runners for Emergency

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.