×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 483

Menu

La Dieta anti ipertensione? Tra le più appropriate per salute e 'giro vita'

  • Written by 
  • Read 2207 times

Ben 38 le diete scelte dal sito News & World Report. Sono state giudicate da un team di esperti sulla base di alcuni parametri: efficacia a breve e lungo termine, la facilità, possibili rischi e benefici per la salute. A stilare la lista un team di professionisti esperti e nutrizionisti.

 

di Roberto Filibeck

 

 

Terminato il “Tour de force” delle Feste di Natale, di fine anno e dell’Epifania e tutto quello che ne consegue, nel bene e nel male, sia in termini di stress da regalo, sia per le abbuffate a tavola a volte esagerate, ora il 2016 inizia all’insegna delle diete e dei buoni propositi. Migliorare la propria performance in gara tanto per cominciare e, non da ultimo, affrontare con dignità, all’inizio della prossima stagione estiva, la fatidica prova costume. E allora ecco il dubbio che più  assale ognuno di noi: “Quale dieta seguire”? Anche perché dietro la sana alimentazione, suggerimenti e consigli sui corretti stili di vita e sulle diete esiste un mondo, con tante sfaccettature nel mezzo. E che non è detto siano sempre molto affidabili. Dunque per quanti ancora non hanno scelto con quale tipo di dieta cercare almeno di perseguire i buoni propositi di cui abbiamo parlato, può essere utile una classifica stilata con la lista delle principali diete da seguire. A stilarla, con l'aiuto di un team di professionisti, è stato il sito statunitense US News & World Report, che ha decretato che il primo posto spetta alla dieta Dash (Dietary Approaches to Stop Hypertension), ideata proprio per le persone con problemi di  ipertensione. In “pole position” figura anche quella mediterranea, che condivide il quarto posto con altre formule.

Le 38 diete selezionate dal sito sono state giudicate da un gruppo di esperti, tra cui un team di nutrizionisti,  sulla base di parametri come l'efficacia a breve e lungo termine, la facilità, i possibili rischi e benefici per la salute e il costo. Dai punteggi sono emerse otto classifiche parziali e una 'top ten' globale. A prevalere secondo il giudizio degli esperti è stata la dieta Dash, ideata dal National Heart, Lung, and Blood Institute americano per i pazienti con ipertensione, la cui caratteristica principale è quella di limitare il sale a 2,3 grammi al giorno, poco più di due cucchiaini da caffè.

"Basta enfatizzare i cibi che ci veniva detto di mangiare, frutta, verdura, cereali integrali – viene specificato sulle linee guida della dieta - ed evitare quelli che si amano di più, dai dolci alla carne rossa, aggiungendo il tetto al consumo di sale".  Al secondo posto c'è una dieta dedicata al cervello, che secondo uno studio del National Institute on Aging statunitense può ridurre il rischio di Alzheimer. Si chiama Mind (Mediterranean-DASH Intervention for Neurodegenerative Delay), unisce la dieta mediterranea con la già citata Dash ed enfatizza i cibi che secondo la letteratura scientifica proteggono il cervello. Rispetto alla prima in classifica, però, è un po' meno efficace nel far perdere peso e un po' più difficile da seguire. Nella top ten anche la dieta mediterranea, al quarto posto a pari merito con quella della fertilità, quella della Mayo Clinic, quella anticolesterolo e la Weight Watchers, tutte con un punteggio di 3,9 su 5, non molto lontano dal 4,1 della vetta. Molto più in basso, al tredicesimo posto, la dieta vegetariana, che secondo le valutazioni garantisce una perdita di peso minore rispetto alle altre, risultando allo stesso tempo più difficile da seguire. Si trova, invece, al 21/o posto la dieta vegana, considerata valida per perdere peso, ma dal punto di vista dei benefici per la salute, stando sempre allo studio, con un punteggio davvero basso.

A voi la scelta ora, in base alle vostre scelte/preferenze alimentari ed al vostro stile di vita.L’importante comunque è far partire la sfida. 

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.