Menu

Un energico “make-up” per lo stadio Pasquale Giannattasio di Ostia

  • Written by  La Redazione
  • Read 909 times

E' stata da poco sottoscritta la convenzione tra Roma Capitale e Coni "finalizzata alla realizzazione di interventi per la valorizzazione di due impianti sportivi”: Ostia e Corviale. Ad annunciarlo il Campidoglio ed il Coni. Il provvedimento non prevede alcun costo a carico dell'amministrazione capitolina e sarà totalmente a valere sulle risorse previste dal Fondo "Sport e Periferie", istituito con la legge n. 9 del 2016.

Mel mare magnum delle “bad news” ogni tanto, come una boa, affiora una buona notizia. Nel nostro caso, ovviamente, è inerente lo sport. E' stata da poco sottoscritta, infatti, la convenzione tra Roma Capitale e Coni "finalizzata alla realizzazione di interventi per la valorizzazione di due impianti sportivi”: il “nostro” amato Stadio “Pasquale Giannattasio” di Ostia ed il Palazzetto dello Sport di Corviale.

Obiettivo primario degli interventi: “il potenziamento e lo sviluppo dell'agonismo, la rimozione degli squilibri economico-sociali, l'incremento della sicurezza urbana per consentire di valorizzare attività e impianti che rappresentano fondamentali luoghi di aggregazione e socialità in aree metropolitane sensibili". Ad annunciarlo ufficialmente in una nota è stato proprio il Campidoglio. “In forza della convenzione, siglata dal commissario straordinario, Francesco Paolo Tronca, e dal presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, il Coni provvederà alla ristrutturazione degli impianti che, al termine dei lavori, torneranno nella disponibilità di Roma Capitale – è scritto nel documento del Comune di Roma - Il provvedimento non prevede alcun costo a carico dell'amministrazione capitolina e sarà totalmente a valere sulle risorse previste dal Fondo "Sport e Periferie", istituito con la legge n. 9 del 2016.

Le finalità del Fondo, che prevede risorse complessive di 100 milioni di euro per il triennio 2015-2017, sono individuate nella realizzazione e rigenerazione degli impianti sportivi destinati all'attività sportiva agonistica nazionale, localizzati nelle zone periferiche urbane".

Novità positive anche sul fronte delle domande presentate, sempre nell’ambito dei progetti denominati “Sport e Periferie”. Per i 100 milioni di finanziamento del Governo destinati a realizzare, rigenerare o completare impianti sportivi al Coni sono state presentate 1672 domande, di cui il 45 per cento provenienti dalle otto regioni del sud. A confermarlo è lo stesso presidente del Coni, Giovanni Malagò, precisando che il 50 per cento delle domande riguarda interventi al di sotto dei 500 mila euro e il 57 per cento impianti polivalenti. Peraltro, il 75 per cento delle domande fa riferimento a impianti da rigenerare o completare, mentre il 25 per cento interessa impianti non realizzati. "Tutto questo – sostiene Giovanni Malagò - è sintomo di un patrimonio che esiste ma che bisogna sistemare o migliorare. La mia idea è che è assolutamente giusto che, laddove ha senso sistemarle, vanno pianificati interventi su situazioni già esistenti prima di costruirne di nuovi. Gli interventi? Devono essere pubblico su pubblico – conclude il Presidente del Coni - stiamo lavorando con il massimo della trasparenza".

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.