Menu

Un vento di Pace e Libertà

  • Written by  la Redazione
  • Read 937 times
La Barcolana di Trieste La Barcolana di Trieste

Oggi è domenica, una come tante, ma oggi è un po' differente.


Oggi c'è la trenta del mare, che dopo una viva battaglia tra cittadini ed amministrazione si potrà correre, e renderà allegra la moltitudine di persone che la correrà.
A Villa Pamphili c'è una gara per sostenere medici senza frontiere che purtroppo si occupa di battaglie più serie. Grazie al loro lavoro alcune persone sfortunate possono sentirsi un po' meglio ed alleviare le loro sofferenze.
Poi tra di noi c'è anche chi a Monaco lotta per fare una mezza dopo una serie di medie, e lì l'allegria è molto spiritosa.
Oggi ricorre anche la tragedia del Vajont a dimostrare quanto la presunzione umana sia poco intelligente nel voler sopraffare la natura.
Oggi però, 9 ottobre, c'è anche un'altra bella manifestazione che non si fa correndo, ma camminando e cantando insieme a molte persone tutte diverse tra loro ma accomunate da una voglia di vivere in un mondo migliore e più giusto.
La Perugia Assisi, ovvero la marcia della pace. È una bellissima sfilata di gente che per l'ennesima volta dimostra al mondo dei potenti che la gioia e l'allegria fanno funzionare bene la vita quotidiana.
Questo è un tema davvero caro ai tanti che come me sostengono e diffondono questi ideali di Emergency.
Stavo giusto vedendo e ascoltando in TV alcuni che stanno partecipando alla marcia, e mi sta dispiacendo non esserci a causa di un maledetto raffreddore. Anche io volevo esserci per rivendicare un diritto così essenziale, importante e doveroso. Insomma un diritto fondamentale!
Riflettendo bene però anche da qui, e in ogni momento è possibile fare qualcosa in tal senso.
Il mondo di domani sarà quello fatto dai bambini di oggi e a questo almeno so di lavorarci seriamente.
I miei figli, discoli e molto vivaci, sanno che pace, rispetto, solidarietà, dignità e diritti sono necessari alla vita in comunità, e vanno diffusi e difesi nella migliore maniera possibile.
Questo infatti, unito ad una dose di sano ottimismo, mi fa avere speranza di poter ottenere qualcosa in futuro.
Credo che spiegare questi valori ai bambini in ogni modo, ma soprattutto nelle scuole che sono le maestre di vita, possano essere un buon sostegno per chi ogni anno organizza la marcia della pace e chi poi la percorre, ma anche a noi per rinforzarli all'interno di ognuno di noi.
Proprio in questi giorni infatti in un istituto scolastico di Roma sud si stanno organizzando incontri con i volontari di Emergency, che vedranno la partecipazione di quasi mille tra alunni e insegnanti, durante i quali si affrontano in maniera appropriata per loro temi relativi ai diritti umani, integrazione e solidarietà.
E se da cosa nasce cosa...
Buon 9 ottobre a tutti.

P.S.: oggi 9 ottobre è anche il giorno della Barcolana a Trieste e quale miglior segno di libertà se non il vento.
#Daje #WeAreRfE

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.