Menu

Le Velociste di RfE come le sirene: "venite in pista!"

Mi rendo conto che fare o semplicemente provare a fare la velocista in una squadra di podisti è un po' una contraddizione, chilometri e chilometri da macinare, contro centesimi di secondo da rosicchiare.


Mentre sul web ti arrivano le gesta con affluenze record di persone, di mete esotiche e imprese favolose dei tuoi amici podisti, seguite da altrettanti pantagruelici baccanali, tu sei li che curi tutti i minimi dettagli della tua partenza dai blocchi...
Dopo alcuni tentativi molto divertenti di trasformare in velociste simpatiche e soprattutto coraggiose, amiche che il giorno prima avevano corso la maratona, il motivo per cui scrivo è quello di far conoscere le date delle competizioni di atletica leggera, che invece potrebbero interessare alcuni di voi, proprio perché riguardano distanze che vi sono più familiari e magari non sapevate nemmeno dell'esistenza di queste gare.
Partiamo con una proposta che decisamente è in linea con il premio Forrest Gump. Se avete voglia di gare alternative alla "solita maratona" ci sono i campionati europei master che quest anno si svolgeranno in Danimarca e precisamente ad Aahrus dal 27 luglio al 6 di agosto, dove ho scoperto che oltre alle gare classiche di atletica leggera, velocità, lanci e salti, 400, 1500, 3000, 5.000 e 10.000, ci sono anche la cross country running di 4 km e la mezza maratona!

Hanno organizzato una sorta di villaggio Olimpico. C'è tempo per iscriversi on line fino al 18 giugno e costa € 50, (60 se si fa più di una gara) – non ci sono minimi richiesti - ci vuole solo il coraggio di iscriversi e partire!
Con Michela ci stiamo facendo un pensierino per i 100 mt o anche la staffetta, facendo un team Roma sud con altre velociste, che incrociamo allo stadio di Ostia, con le quali saremmo davvero competitive. Sempre che nel frattempo non esca dal cappello qualche altra velocista all'interno del gruppo RFE.
Agli Europei si gareggia come atleti italiani con tanto di divisa dell'Italia e quindi sono possibili anche raggruppamenti di società diverse, oltre che di categorie master diverse.
Anche Silvia (Lombardo) penso sia interessata alla Danimarca, dato che lei non si perde nemmeno una competizione ed è la nostra atleta più poliedrica : Silvia se troviamo la quarta staffettista per la 4X 200m il posto è tuo, se lo vuoi! Silvia immagino andrà ad Aahrus a fare i 1.500.
Nel dubbio amletico che la Danimarca suscita: andare o non andare? Intanto già mi vedo on the road in un bel viaggetto itinerante fino alla Danimarca, ma... c'è tempo per pensarci.

In attesa che la Fidal pubblichi gli appuntamenti della stagione primaverile ed estiva outdoor, sulla quale vi terrò aggiornati, intanto c'è l'appuntamento con i Campionati Italiani Master Indoor di Ancona previsti il 25 e il 26 febbraio.

Ad Ancona si gareggia all'interno dello stadio costruito appositamente per le gare indoor, la struttura in lamellare copre lo stadio di atletica che, per le strutture indoor, è esattamente della metà di un stadio all'aperto: l'anello interno misura 200 metri invece che 400.
Le curve anziché essere in piano sono a parabola in quanto il raggio delle stesse curve è minore di quello delle piste outdoor (quindi un po' sopraelevate).
Per questo le competizioni che vi si svolgono sono solo alcune: i 60 metri piani e ad ostacoli, che si corrono nelle corsie centrali, i 200 m piani e ad ostacoli, che si corrono negli anelli dello stadio e poi i 400, gli 800, i 1500, 3000, marcia 3000, staffetta dei 200X4, oltre alle gare dei salti (lungo, alto, triplo, salto con l'asta) e i lanci (peso disco, martello, giavellotto maniglia) pentathlon.
L'invito è aperto a tutti! Avete tempo fino al 17 febbraio, iscrizione on line, costo €5,00 a gara che si paga un'ora prima della gara stessa, o anche con bonifico... niente velocità però, che siete tutti impelagati con le maratone!
Nessuno di voi podisti vuole provare l'ebbrezza di un 3.000 all'interno dello stadio indoor con le platee gremite da tutti gli atleti master di tutte le società d'Italia e di tutte le età?
Il clima è davvero emozionante: comunque da provare.
Guardatevi i risultati dell'anno scorso che sono pubblicati su Internet, così avrete un'idea dei tempi delle varie gare per magari scoprire, come me, che non andrete a vincere, ma che siete comunque competitivi e che potete disputarvi la vostra gara con gusto, in un contesto diverso da quello della strada: in fondo è una grande festa anche quella delle competizioni su pista, è solo tutto più raccolto, ma sfatiamo l'idea che ci sono solo gli ex professionisti, dovete solo trovare la competizione adatta!
Ancora qualche info sulle gare di atletica, tanto per farvi sapere che, se non veniamo (il plurale è riferito al gruppo velociste) alle vostre competizioni è perché abbiamo obiettivi a breve e che gli allenamenti lunghi, da un punto di vista muscolare, contrastano con la preparazione prettamente anaerobica che stiamo facendo.
Ad Ancona vado con Michela, per i 60 m piani, sperando di rosicchiare ancora qualche centesimo e poi, se ci sono le condizioni fisiche e psicologiche i 200...
La stagione è proprio agli inizi, c'è tempo per allenarsi per la stagione outdoor!
Arrivederci... ai ristori!
A quelli decisamente mi sento di poter venire senza problemi "muscolari"! Meditate sulle gare di pista.

back to top

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.