Menu

La vittoria della giovane Masoumeh Torabi

E’ la prima volta nella storia della Repubblica islamica che una donna iraniana partecipa e vince ad una ultramaratonaha corso 250 chilometri in un terreno ostile e con una temperatura da vero Inferno, con picchi di 61 gradi nel deserto del Dasht-e-Lut, in una provincia remota del Sud-Est dell'Iran.

Read more...

Perché Runners for Emergency

L'idea di creare "Runners for Emergency" non è nata certo per caso.

 

Lungo i tanti tragitti tra la rigogliosa pineta di Castelfusano, le strade di Ostia e del suo lungomare, tra una corsa, una ripetuta e un allungo per "mettere in cassaforte" un'altra manciata di chilometri in vista della prossima gara, diecimila, mezza o maratona che sia, tra una profonda boccata d'ossigeno per recuperare il fiato corto e una bevuta alla fontanella più vicina: così è nata quella che inizialmente poteva sembrare un sogno ma oggi è diventata una realtà.
Grazie soprattutto ad un gruppo coeso di persone, unite dagli stessi sentimenti e ideali, oltre ovviamente alla passione smisurata per lo sport, la corsa in particolare.

Sono stati sufficienti pochi ma efficaci incontri, alcune cene in pizzeria per discutere una serie di dettagli tecnico-logistici e fin da subito tanti runners si sono uniti, tutti motivati da un unico obiettivo comune da perseguire: fondare un'associazione sportiva. Un obiettivo già di per sé nobile. Del resto nell'antica Grecia i pedagoghi diedero allo sport uno spazio assai importante nei loro programmi educativi: l'educazione del corpo e l'educazione della mente procedevano di pari passo, campi e palestre erano anche luoghi d'istruzione ed i grandi filosofi dell'antichità come Socrate, Aristotele e Platone, erano anche istruttori sportivi.

"Solo" questo non ci sembrava sufficiente, volevamo qualcosa di più.
Da qui l'idea di far nascere "Runners for Emergency".

 

Logo Social rosso hashtag transparent


Non è stato certo un caso, nell'ideare il logo stilizzato e realizzarlo che, al posto della vocale "o", incastonata tra le consonanti "f" ed "r" di for, ci sia un cuore: per dire "corriamo", sì certo, lo facciamo con tutto il nostro cuore, ma volevamo unire, oltre a quei valori nobili che accomunano lo sport e ogni disciplina sportiva che si rispetti, un'altra causa che noi tutti ritenevamo fosse altrettanto nobile: la Solidarietà.
Grazie alla preziosa collaborazione di tante persone, uomini, donne motivati e con il cuore sincronizzato come fosse un unico muscolo a pulsare, ha preso il via l'ambizioso progetto.

Casualità del destino: il 15 maggio 1994 in un ristorante di Milano, grazie alla ferrea volontà di Gino Strada e della moglie Teresa Sarti, insieme a Carlo Garbagnati e ad un gruppo di loro amici, nasceva Emergency. A distanza di vent'anni dalla fondazione di questa organizzazione umanitaria, nata con l'obiettivo di aiutare e curare le vittime di guerra, delle mine e della povertà, a cominciare dalla prima missione nel Ruanda del genocidio, nel giro di pochi anni Emergency è "sbarcata" in sedici Paesi, dal deserto alla giungla, sotto i razzi e le bombe o tra i cittadini del mondo stremati da fame e miseria, per curare una persona ogni due minuti.
Così allo stesso modo, in coincidenza con il ventennale di Emergency, in una pizzeria di Ostia un gruppo di amici runners ha fondato "Runners for Emergency".

L'abbiamo voluto fare perché ci crediamo fortemente: pensiamo che correre, unire lo sport e la solidarietà possa contribuire a migliorare ognuno di noi e la nostra società.
Grazie a tutti per averci creduto e di crederci tutti i giorni: sempre correndo!

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Cod. AICS 106433 - C.O.N.I. Reg. Naz.le n° 221264
- C.F. 97798290587 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.