Menu

Corsa della Memoria 2017

Corsa per la memoria


Il nostro perché.

Per la prima volta in Europa, l'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane propone un momento comune attraverso il quale sarà possibile ricordare la memoria della Shoah attraverso una corsa sportiva.


Lo sport ha la capacità di celebrare la nostra umanità superando le distinzioni di religione, di credo, di cultura e di genere e l'incontro con l'altro un momento importante per oltrepassare confini e barriere. 


L'idea nostra è quella di affermare la vita, che continua nonostante tutto e nonostante tutti i popoli che hanno cercato nei secoli di sterminare gli Ebrei cosi come altre popolazioni, con genocidi e massacri. La vita continua e va trasmessa la forza di vivere, a volte di sopravvivere e di avere il coraggio di raccontare quanto accaduto affinché non si ripeta mai più. Lo faremo con la partecipazione di tutta la cittadinanza, di tutte le età, attraverso un percorso nel quale incroceremo la storia, e correndo tutti assieme trasmetteremo questo forte messaggio di vita.


Data: Domenica 22 gennaio, nel quadro delle celebrazioni del Giorno della Memoria 2017.
Orario di raduno: ore 10 - Orario di partenza ore 10.30
Tipologia di evento: sono previste due corse - una di circa 10 chilometri per gli atleti e la seconda, stracittadina, di circa 3.6 chilometri. 

È una corsa simbolica che verrà affrontata al ritmo controllato di 5'30"/ 6'00 a km cui parteciperanno 300 persone (10 per ogni Associazione): Runners for Emergency è fra quelle invitate.


Ente organizzatore: UCEI.
Ente organizzatore tecnico: Maratona di Roma.
Patrocinio: Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Con l'adesione di Associazione Medici Ebraica, Associazione Nazionale Ex Deportati politici, Federazione delle associazioni Italia-Israele, World Jewish Congress, Fondazione Museo della Shoah di Roma, Maccabi Italia, Ambasciata di Israele in Italia, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, S. Egidio.


Testimonial partecipanti: Shaul Ladany, Cristiana Capotondi, Alex Zanardi (da confermare).

Conferenza stampa: Lunedi 16 gennaio
Diretta TV e speciale corsa: a cura di Sky Sport

Tappe previste corsa sportiva: 1- Piazza 16 ottobre 1943 (Portico d'Ottavia); 2- piazza degli Zingari (lapide in memoria di sinti e rom); 3 - via Urbana (targa in memoria di don Pietro Pappagallo); 4 - Via Tasso (museo e all'epoca sede dell'Auβenkommando della Gestapo); 5 –Testaccio, Giardini di Consiglio; 6 - Piazza 16 ottobre 1943.

Tappe previste corsa stracittadina: 1- Piazza 16 ottobre 1943 (Portico d'Ottavia); 2- Regina Coeli (carcere da dove furono prelevati i detenuti ebrei e politici) 3 - Isola Tiberina (Ospedale Fatebenefratelli onoreranno la memoria del dottor Borromeo, giusto tra le nazioni), 4 – Piazza 16 ottobre 1943.

In ciascuna delle tappe, tutte significative per la memoria di Roma, i partecipanti potranno leggere dei pannelli, compiere una determinata azione commemorativa (accendere una candela, porgere un fiore...) e conoscere il racconto del luogo attraversato. 

 

Dieci di noi che vogliano essere testimoni della squadra in un giorno importante per la città e il mondo intero. La partecipazione è gratuita, convocheremo i primi dieci iscritti che compileranno il modulo iscrizione raggiungibile cliccando il pulsante qui sotto:

Bottone QUI

 

 

Read more...

La Maratona di Firenze per Roberto

Il 27 novembre a Firenze si corre... per il Presidente. 

Presidente? Si, Roberto, tutti noi volontari italiani di Emergency è così che lo chiamiamo: il Presidente, ed è una storia che comincia molto tempo fa.

Read more...

401 - La corsa e il bullismo

Qualche giorno fa leggevo di sfuggita un articolo nel quale si raccontava di un ragazzo che aveva corso 20 maratone in 20 giorni. Mi è parso un gesto atletico di una difficoltà mostruosa.

Read more...

Run for Autism

La Run for autism , giunta alla V edizione, è l'unica corsa in Italia e in Europa dedicata alla sensibilizzazione sull'autismo.

Read more...

Io non sono nero ma…

Il podismo è un sport bello per tanti motivi, uno tra i quali è che si tratta di uno sport "povero", a cui tutti gli sportivi possono accedere.

Chi vuole iniziare a praticare il podismo necessita di ben poco e gli ingredienti alla base sono la volontà, la tenacia, la costanza, il sacrificio: caratteristiche che bisogna costruire, sviluppare, migliorare, ma che non si acquistano.

Read more...

Maratona è sempre più donna!

In Italia aumenta il numero di appassionate che si iscrivono ad una delle competizioni più dure: la 42km .195. Mezzo secolo fa le donne non facevano maratone. Per aggirare l’ostacolo - e la burocrazia – dovevano intrufolarsi di soppiatto nel mucchio di atleti dopo la partenza e magari pure con la barba finta incollata sul viso. Proprio come fece Roberta Gibb nel ’66 a Boston. 

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Disclaimer

 Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001. 
Questa opera è pubblicata sotto questa Licenza Creative Commons

Creative Commons 88x31

 

 

ASD Runners for Emergency - Fidal RM315 - Viale della Vittoria 42, 00122, Lido di Ostia, Roma.